Assistenza Agro-Tecnica

In questo contesto assume notevole importanza il dialogo privilegiato che il Consorzio ha con i centri di ricerca, di sperimentazione e di assistenza tecnica che già operano in Sicilia, con le ASL, con i servizi veterinari e con i servizi fitopatologici.

Il programma di assistenza messo in atto prevede, oltre che un grande sforzo divulgativo in direzione della sensibilizzazione degli operatori agricoli e dei consumatori, partendo dalla tenuta della contabilità aziendale e finendo alla esaltazione delle qualità intrinseche delle produzioni mediante le certificazioni di filiera e di prodotto, la possibilità di accedere ad una serie di servizi quali analisi chimiche, fisiche, biologiche, progettazione, gestione, consulenza finanziaria e legale alle imprese etc.  

L’attività di consulenza ed assistenza offerta, quindi, verte su tematiche modulate in base alle produzioni presenti sul territorio e prevede per ciascuna di esse di:

  1. Promuovere azioni a sostegno di iniziative di carattere tecnico, utili per migliorare la qualità delle produzioni agro-zootecniche ed alimentari
  2. Promuovere iniziative volte alla tutela, alla valorizzazione ed al riconoscimento della tipicità delle produzioni agricole dell’azienda
  • Promuovere l’adesione dell’azienda a consorzi, cooperative o associazioni al fine di assicurare una più razionale ed efficiente gestione tecnico - commerciale ed amministrativa
  1. Assistere le aziende (in particolare per quelle condotte dai giovani agricoltori) sulle più moderne tecniche di gestione, per limitare gli elevati costi della manodopera specializzata, cercando, dove possibile, di introdurre tecniche più recenti ed attrezzature innovative
  2. Fornire un servizio di assistenza tecnica per il controllo fitosanitario delle colture
  3. Diffondere i regolamenti comunitari in materia di commercializzazione, imballaggio e confezionamento dei prodotti agricoli, nonché delle nuove normative igieniche, di qualità (Haccp) e di rintracciabilità
  4. Limitare l'uso incontrollato di fitofarmaci e prodotti chimici ed incoraggiare le imprese a introdurre la tecnica di coltivazione biologica legandola, possibilmente, al concetto di filiera corta
  5. Individuare moderni indirizzi produttivistici e tecniche innovative di coltivazione e/o produzione
  6. Contenere i costi di produzione e commercializzazione anche attraverso una maggiore attenzione agli aspetti contabili, fiscali e organizzativi dell’impresa ed introducendo il concetto di filiera corta
  7. Diffondere nelle imprese assistite le norme comunitarie e nazionali sul tema dell’igiene e del benessere degli animali
  8. Migliorare le tecniche di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agro-zootecnici
  9. Ridurre gli interventi di fertilizzazione e l’uso di fitofarmaci in coerenza con i programmi di un’agricoltura eco-compatibile, così come previsto dal Reg. CEE 1257 e dal Piano di sviluppo rurale elaborato dalla Regione siciliana
  10. Usare materiale di riproduzione certificato come garanzia genetica di qualità
  11. Ampliare il panorama genetico animale e vegetale per una maggiore diversificazione del prodotto
  12. Stendere e mettere a punto disciplinari di produzione innovativi al fine di migliorare le qualità e le rese delle produzioni
  13. Dare indicazioni sull’utilizzo di nuovi mezzi strumentali e di nuove tecnologie

La fruizione di questi servizi interessa, all’incirca, 1300 1500 aziende agricole appartenenti ai seguenti settori produttivi:

  • Cerealicolo foraggero
  • Olivicolo
  • Agrumicolo
  • Orticolo
  • Vitivinicolo
  • Zootecnico
Credits: J-Service srl realizzazione siti web